Feniello replica alle accuse di Simonini

Feniello replica alle accuse di Simonini

Con piacere leggo le domande del Simonini fatte a seguito di attacchi personali ricevuti da candidati della lista Feniello. Personalmente, fino ad ora, non ho mai offeso nessuno ed in particolare il candidato Simonini che non considero un avversario anche se presente alla competizione politica in Barga.

Come avevo già previsto l’unico avversario di tutti resta il sottoscritto. Questo, mi fa onore e mi fa pensare cose che non avrei mai voluto pensare.

Mi sorgono seri dubbi sulla scesa in campo della Lista Simonini e di quella del Mastronaldi visto che entrambi hanno subito attaccato il sottoscritto o la Lista che rappresento e nulla hanno detto in merito ai veri avversari politici “Lista Campani”.

Forse sono stati sponsorizzati da questa lista?

Forse aver governato insieme a loro ha creato un legame di fratellanza?

Caro amico Simonini mi risulta che anche te sei stato al governo del paese di Molazzana con l’amministrazione PD del Sindaco Simonetti cosa mi dici in merito al fatto che qualche barca l’hai cambiata anche tu?

Potete fare commenti aspri e critiche ma noi rimaniamo una lista civica pura, ripeto pura, non identificata in partiti politici che, comunque, rispettiamo per le loro scelte.

All’interno della nostra lista sono presenti persone con sensibilità politiche diverse. Nessun Autorevole Politico di rilievo è venuto a presentare la nostra Lista come da nostra esplicita volontà.

Nessun Sindaco, se pur tesserato con partiti presenti nell’arco costituzionale, è venuto a presentare la nostra lista e/o a certificare la nostra credibilità ed altre qualità personali, anche a mero titolo personale, come ha fatto il Sindaco Puglia alla presentazione della lista Mastronaldi, perché non ne abbiamo bisogno.

La gente ci conosce.

Qualche Sindaco amico, a prescindere dall’appartenenza politica, è venuto a qualche incontro pubblico senza intervenire e senza rilasciare dichiarazioni successive, Autorità queste con spiccato senso civico e intelligenza superiore che credono nella libera espressione di voto quale forma della vera democrazia.

In questo periodo ho capito ed abbiamo capito che, la nostra lista, è temuta dai nostri avversari in quanto siamo stati subito attaccati da tutti. Dico da tutti e in particolare da quelli che hanno come unico scopo lo stesso nostro obiettivo e cioè “Mandare a casa il PD” anzi, chiedo scusa “ volevo dire gli attuali amministratori” rappresentati nella continuità dalla lista civica “ ViviAmo Barga” perché il PD a Barga non esiste nell’attuale competizione elettorale e/o almeno non appare come simbolo nelle liste presentate.

Capisco le delusioni dei nostri avversari per le scelte da noi effettuate ma una cosa è il nostro obiettivo ed un’altra cosa è il risultato elettorale che per fortuna, in democrazia, lo decide il popolo. Da ultimo sono stato accusato di essere andato a pranzo con Un Senatore della Repubblica e questo mi fa onore. Sarebbe stato peggio essere andati a pranzo con persone poco gradite.

Detto questo, senza rancori, rispondo alle tue domande.

Ritengo di non aver tradito la fiducia di tutti gli elettori (871 cittadini di Barga per il voto espresso alle elezioni ASBUC) in quanto la maggior parte di essi mi ha chiesto di candidarmi e anche le forze politiche presenti sul territorio, in rappresentanza dei loro elettori, mi hanno chiesto questo.

Ho già motivato le mie scelte per la carica di Sindaco e sono quelle per cambiare certi sistemi di potere che governano sopra i cittadini e non per i cittadini. Non entro nel merito.

Nel corso del mandato Asbuc ho lavorato con entusiasmo e spirito di sacrificio per risolvere problematiche presenti nell’ASBUC ormai da anni. Problematiche create dalle Amministrazioni Comunali e dai vari Sindaci che negli anni si sono alternati nel Governo del paese. Autorità queste che hanno creato notevoli conseguenze alla gestione dei beni Comuni ora gestiti da ASBUC.

All’interno di queste Amministrazioni Comunali hanno operato anche consiglieri ora presenti nella tua lista e nelle altre, anche se all’opposizione. Amministratori questi che non si sono mai interessati delle proprietà Collettive. Anzi, grazie all’operato di queste Amministrazioni e di questi Sindaci, ora l’ASBUC deve gestire procedimenti civili, alcuni dei quali tuttora pendenti, con notevole danno sulle finanze dell’ASBUC. Qualche procedimento già conclusosi ha condannato il Comune di Barga (e non l’ASBUC) a pagare quasi centomila euro, oltre spese legali, al vecchio gestore (soldi di tutti).

Mi chiedo cosa facevano e cosa hanno fatto gli amministratori compreso i tuoi candidati negli anni?

Vi siete mai interessati dei beni Comuni (delle vostre proprietà)?

L’ASBUC per risolvere le diverse problematiche ancora pendenti, create dagli Amministratori Comunali per scelte non coerenti, necessita dell’aiuto concreto dell’Amministrazione di Barga ed è questo che farò qualora eletto.

Infatti mi sono dimesso non per sottrarmi dal prestare la mia opera a favore della collettività ma nell’intento di rafforzarla nell’eventuale nuovo incarico con la promessa di valorizzare il patrimonio collettivo della comunità di Barga mediante una fattiva collaborazione con l’Asbuc e le Associazioni tutte.

In merito al fatto che Simonini viene da Molazzana e Feniello viene da Napoli posso dire che personalmente non ho nulla da dire in quanto non ho pregiudizi di questo genere. Ho sempre detto che sono immigrato a Barga ove ho trascorso più anni di quelli trascorsi al paese natio. Sono fiero di questo avendo arricchito le mie conoscenze ed essendomi ben integrato nel tessuto sociale. Ho due figli che sono nati a Barga ove vivono. Posso solo dire, senza offesa, che per Barga e per i Barghigiani ho fatto qualcosa e sono stato sempre presente in caso di Calamità naturali, eventi vari, gravi reati, anche quando non ne avevo l’obbligo giuridico.

Per quanto riguarda le elezioni Regionali stai tranquillo che non intendo candidarmi visto che dovrei confrontarmi con voi politici di mestiere che siete sempre pronti a criticare le scelte degli altri solo perché non hanno accettato le vostre proposte e/o quelle di alcuni vostri rappresentanti.

In merito alla fiducia per la mia scelta e/o per la conferma di questo lasciamo decidere ai Barghigiani (elettori).

Barga, 07.05.2019.

Con Stima

Francesco FENIELLO

92

3 Replies to “Feniello replica alle accuse di Simonini

  • MdL ALBERTO BILLI, Chimico.

    By MdL ALBERTO BILLI, Chimico.

    Mi complimento con Lei, Feniello, per la sua chirurgica risposta al candidato sindaco Simonini. Io, trovo al momento due anomalie : una lista Lega + FI a Barga con il “leghista” di Molazzana che di fatto si porrà in antitesi con quella di Mastronaldi Sindaco, ed una lista “Lega” a Gallicano che ha come candidato sindaco l’ex capogruppo PD di Borgo a Mozzano che vive a Capannori anche se barghigiano!

  • MdL ALBERTO BILLI, Chimico.

    By MdL ALBERTO BILLI, Chimico.

    borghigiano e non barghigiano

  • Rossana Valdrighi

    By Rossana Valdrighi

    Nella lista di Gallicano è candidata una “stretta” parente del Simonini. Questa cosa non mi è piaciuta per niente… Non dovrebbe essere permessa ed è eticamente discutibile.

Comments are closed.