A proposito dell’ufficio distaccato di Fornaci

A proposito dell’ufficio distaccato di Fornaci

Il giorno 14 Maggio è stata discussa in Consiglio Comunale una mozione presentata dal nostro gruppo “Progetto Comune“, accolta positivamente dall’amministrazione comunale e da tutto il consiglio tanto da dar vita ad un ordine del giorno comune.

L’ordine del giorno, approvato all’unanimità, riportava chiaramente la volontà di riaprire per 6 giorni l’ufficio distaccato di Stato Civile con sede a Fornaci di Barga e di renderlo autonomo con nuove attrezzature e logistica idonea. Ciononostante il Vice Sindaco Salotti si meraviglia del fatto che il nostro gruppo abbia chiesto spiegazioni in merito, anche attraverso la stampa e questo solo per fargli capire quanto sia antipatico per noi e crediamo per tutti conoscere sempre tramite stampa le loro intenzioni, vere o presunte.

Torniamo al punto cruciale della questione, sono trascorsi ormai più di 7 mesi da quella mozione e dal 12 Gennaio ci dice che riapre per 3 giorni, causa Covid era stato chiuso del tutto. Ci chiediamo: visto che il 2 Novembre hanno preso posto presso l’ufficio anagrafe di Barga 2 nuovi dipendenti, di pari passo l’amministrazione non avrebbe dovuto procedere all’installazione di nuove attrezzature e logistica idonea per renderlo finalmente autonomo?

Ad oggi ci risulta che nulla sia stato fatto, anche se l’occasione di approfittarne, visto il lungo periodo di chiusura totale era ghiotta e non avrebbe intralciato il personale durante il lavoro.

Noi di Progetto Comune crediamo che manchi probabilmente la volontà di fare questo da parte dell’amministrazione comunale, bravissima a trasformare in Spot pubblicitari anche una nostra mozione, ma sappiate che qualora avreste reso l’ufficio autonomo, non potreste appigliarvi al fatto che una delle nuove risorse abbia ottenuto il trasferimento, infatti se fosse stato reso autonomo chiunque avrebbe potuto lavorare da Fornaci come se fosse a Barga, la volontà di FARE o meglio ancora quella di SAPER FARE è alla base della riuscita delle cose forse è quella che manca.

I consiglieri di Progetto Comune.

19