Ancora degrado a Fornaci di Barga

Ancora degrado a Fornaci di Barga

I Consiglieri di Progetto Comune intervengono sullo stato di abbandono in cui versano i locali dei bagni pubblici in Fornaci di Barga.

Un nostro recente sopralluogo, avvenuto grazie anche ad un sollecito pervenutoci dai cittadini, ci porta ad interrogare il Sindaco e l’Assessore competente su cosa intendano fare per ripristinare questi locali considerato il cattivo stato in cui versano sia dal punto di vista della manutenzione ordinaria che dal punto di vista igienico sanitario.

Sicuramente qualche comportamento incivile e atti vandalici hanno creato danni ma è altrettanto evidente lo stato di abbandono in cui versano i locali per mancata manutenzione (ancora una volta questa sconosciuta).

Un pessimo biglietto da visita per i propri cittadini che usufruiscono del servizio ma ancora peggio quando i servizi igienici vengono utilizzati dagli ospiti ( turisti – camionisti ecc.).

Manca sia la carta igienica che il sapone. Mancano gli scarichi dei lavandini ed i muri presentano tracce di umidità. All’esterno il pavimento è sconnesso ed all’interno sia sul pavimento che sulla tazza dell’unico bagno rimasto aperto sono ben visibile alcune tracce di reperti archeologici di lunga data (escrementi umani e di animali – le foto parlano da sole).

Questo è un pessimo biglietto da visita per un comune turistico come il nostro.

Chi deve fare le pulizie?

Chi deve fare la manutenzione ordinaria?

Chi deve vigilare su questi beni e sulla regolare esecuzione dei lavori?

Con quale cadenza la ditta incaricata deve procedere all’esecuzione delle pulizie?

Chi effettua la sanificazione dei servizi in periodo COVID?

Ecco questi sono i quesiti a cui il Sindaco e l’Assessore competente devono rispondere per capire come vengono spesi i soldi pubblici.

Chiediamo ad entrambi di porre maggiore attenzione su tutto il territorio comunale ed in particolare nella Frazione Fornaci di Barga ove i cittadini vi hanno permesso di vincere le elezioni (siate almeno riconoscenti).

Paghiamo le aliquote massime per i prelievi relativi ai tributi locali ed in cambio niente servizi ecco perché, nel prossimo consiglio comunale, il nostro voto per l’approvazione delle tariffe relative ai tributi locali indicati nell’ordine del giorno sarà contrario.

I Consiglieri di Progetto Comune

11