Danni da eventi alluvionali: di chi è la responsabilità?

Danni da eventi alluvionali: di chi è la responsabilità?

Il gruppo Consiliare Progetto Comune, intende far presente al PD di Barga e all’attuale Sindaco del comune stesso, eletto con i voti del PD, che su quelle “8 paginette” – come dite voi – del nostro programma elettorale, sono presenti sia la chiara intenzione di dover provvedere urgentemente alla regimazione delle acque su tutto il territorio comunale che la volontà e l’intenzione di provvedere periodicamente alla manutenzione ordinaria di fossi, griglie, zanelle e torrenti che, nel susseguirsi delle amministrazioni sempre targate PD, è sempre stata trascurata nel corso degli anni.

Dal giorno in cui abbiamo preso parte all’attuale amministrazione, non ci siamo certamente dimenticati dei nostri intenti, ed è per questo che abbiamo più volte segnalato al Sindaco situazioni di pericolo e di incuria di tombini e zanelle, invitando lo stesso a provvedere alla loro sistemazione e alla loro pulizia. Stessa segnalazione è stata fatta per il fosso di Mologno (disponibile qui) sia al Sindaco che alle Autorità competenti, ma nessuno ha mai provveduto a metterlo in sicurezza. Quest’ultimo disastro poteva e doveva essere evitato.

Senza negare che quello del giorno 4 Giugno è stato un evento eccezionale abbattutosi sul nostro territorio, con una maggiore cura ordinaria siamo certi che i danni e i disagi avuti e subiti dai nostri cittadini sarebbero stati molti meno; se poi il PD avesse addirittura iniziato ad adempiere agli impegni riportati sul proprio programma elettorale – lo stesso programma che da 20 anni e con fatica si sforza di riscrivere identicamente ogni 5 anni – magari oggi ci sarebbe una regimazione delle acque efficiente e i danni subiti sarebbero stati meno ingenti.

Nella circostanza porgiamo i nostri auguri di pronta guarigione all’Ing. Donini Alessandro del Comune di Barga per l’infortunio subito.

Rivolgiamo un accorato consiglio al segretario dell’unione comunale del Pd di Barga ; invece di scaldarsi ed innervosirsi per rivendicare la paternità di atti importanti, come lo è quello di Plastic Free, cerchi di svolgere al meglio il ruolo di consigliere della sua creatura politica Comunale – e inviti la stessa a fare tutte quelle cose che si è dimenticato di fare quando era Sindaco.

40